Una bellissima avventura

 

Prima c’è stata la voglia di non credere soltanto al disagio che vedevi, ascoltavi e vivevi nella tua periferia. Poi c’è stata e c’è la voglia di rendere utile la tua più grande passione – raccontare cantare e parlare di storie. Poi, alla fine, ti sei reso conto che c’era un pensiero che aveva preso forma: riempire di storie luoghi che apparentemente non ne avevano, consapevole che una delle più grandi cause del disagio forse è proprio la mancanza di una narrazione. Questa è davvero una bellissima avventura”.

 

Dentro uno dei più grandi cementifici d’Italia, in collaborazione con gli operai che fecero il palco col nastro trasportatore dei sacchi di cemento

https://www.youtube.com/watch?v=dwuhi8UDp9I

Dentro una cava (miniera a cielo aperto) di travertino. In collaborazione con i cavatori che fecero un auditorium con i massi e le ruspe

https://www.youtube.com/watch?v=nEsF3LcUTmg

Alcune immagini dei negozianti che sempre mi hanno aiutato in tutto il mio piccolo lavoro; di uno degli incontri di storie dentro le case; dell’esperienza in cava.

Tra le collaborazioni

English Folk Dance and Song Society, Londra – Museo delle Arti e Tradizioni Popolari, Roma – Museo Maxxi, Roma – Erri De Luca – Ascanio Celestini – Marino Severini – Università Roma Tre – Università di Cagliari – BBC (Uk) – Rai Radio Tre Teatro – Huffington Post Italia – Radio 24 Il Sole 24 Ore…

Rassegna stampa

CORRIERE DELLA SERA – SOCIALE – “Il cantastorie delle periferie”: leggi

VITA.IT – “Il teatrante delle periferie”: leggi

AVVENIRE – “Il teatro felice di periferia”: leggi

IL FASCINO DEGLI INTELLETTUALI – “Simone Saccucci sveglia i Non Luoghi”: leggi

CORRIERE DELLO SPETTACOLO – “Radici e senso di una comunità”: leggi

CORRIERE DELLA SERA.IT – “In cava”: leggi